In Destinazioni/ Italia/ Sicilia

Cosa vedere ad Erice, l’incantevole borgo di Trapani

Nonostante sia un borgo piccolino, sono tante le cose da vedere a Erice.

Suggestiva e affascinante, è tra le località turistiche più apprezzate, non solo in Sicilia, ma in tutto il Mediterraneo.
Erice si trova sulla cima di un monte alto 750 m e si affaccia sul golfo di Trapani. Il fascino di questo posto incanta ogni anno tantissimi turisti. Lontano dal caos cittadino è caratterizzato da piccole viuzze strette e da panorami mozzaffiato.

Il modo migliore per visitare Erice è passeggiare lungo le sue strade e perdersi nei sui angoli per assaporare l’atmosfera unica di questo borgo. Inoltre il clima è davvero piacevole in particolare d’estate perché non si soffre mai il caldo.

È facilmente raggiungibile in auto, ma se volete rifarvi gli occhi ammirando Trapani dall’alto fino alle isole, potete prendere la funivia.

Ma vediamo subito quali sono le principali cose da vedere a Erice.

Il Duomo di Erice

Subito dopo l’arco principale, all’ingresso del paese, si trova il  Duomo con il suo alto campanile. 
Si tratta di uno dei principali e più bei luoghi di culto del borgo, costruito per volere di Federico d’Aragona nel XIV secolo, inizialmente a scopo difensivo.
Proprio accanto alla chiesa troverete il campanile di Erice, struttura imponente e dalle gustose merlature, che un tempo serviva da torre vedetta. 
Entrate dentro la chiesa, la sua bellezza abbagliante, con i suoi merletti di pietra in stile neo-gotico, vi lascerà senza fiato. 

Castello di Venere

Costruito  nei sec. XII e XIII sui resti di un antico tempio dedicato al culto della dea Venere, questo Castello è il simbolo del paese.
La struttura di epoca normanna sorge proprio sulla rocca a strapiombo e offre una vista spettacolare. Grazie alla sua posizione aveva una grande importanza miliare. Da qui infatti si potevano vedere in forte anticipo eventuali attacchi dal mare, sia lato Trapani, sia lato Valderice.

Torretta di Pepoli

Nel 1870 il Conte Agostino Pepoli, cultore, studioso e mecenate fece costruire la Torretta Pepoli, suo angolo di studio e di meditazione. Vi accorgerete che la bellezza assoluta del panorama sul golfo di Monte Cofano e la tranquillità del luogo si fondono in maniera perfetta con lo stile liberty dell’edificio articolato su 4 livelli. 

Torri Pepoli e la villa comunale Balio

Accanto al castello si possono ammirare la villa comunale Balio e le Torri Pepoli. Questo è un altro angolo di Erice dove è possibile scattare bellissime foto del paesaggio.

Genovese alla crema

Non potete lasciare Erice senza aver gustato almeno uno dei dolcetti tipici di questa località. Noi abbiamo provato le buonissime genovesi, dolci di pasta frolla serviti tiepidi con dentro la crema pasticciera e cosparso di zucchero a velo (una festa per il palato). Vi assicuro che non avevamo mai mangiato una genovese così buona!